Acari, come combatterli e batterli

E’ purtroppo vero, le allergie sono in forte aumento da diversi decenni, colpiscono giovani, anziani, persone sane e ammalate, donne e uomini e persino neonati. Ma nonostante la loro crescente diffusione, provocata soprattutto dagli acari, il rimedio universale non esiste o, perlomeno, esistono diverse modalità di prevenzione e cura. Una è quella di eliminare gran parte della carica allergenica costituita dagli acari bloccandoli letteralmente all’interno dei materassi e dei cuscini con speciali fodere che gli impediscono qualsiasi contatto con il corpo umano. E in aiuto arriva anche la tecnologia, perché sono stati di recente realizzati apparecchi e accessori specifici, cioè in grado di agire in profondità negli imbottiti e nei materassi dove gli acari si annidano e producono residui altamente tossici. Non è infatti vero che bastino un aspirapolvere e una pulizia accurata, perchè gli acari vivono al buio –sono infatti terribilmente fotofobici- e al caldo. Loro, nella polvere della casa si trovano male perché spesso la luce li uccide. E temono molto il freddo, sotto i 21 gradi schiattano. Non è vero –raccomandano i medici specialisti-quello che viene scritto nelle guide all’acquisto degli aspirapolvere e cioè che basta un apparecchio potente o uno che usa il vapore per combattere gli allergeni. Occorre ben altro. Proprio perché le allergie ambientali sono sempre più diffuse vengono presentati nuovi apparecchi come quelli che utilizzano gli sterilizzanti per eccellenza, i raggi ultravioletti e meccanismi di vibrazione e aspirazione per materassi, molto potenti ed efficaci.
Dal filtro agli UV-Per le allergie più blande, buona soluzione un aspirapolvere di tipo ciclonico, cioè senza sacco (come il Dyson inventore di questa tecnologia) purchè dotato di filtro HEPA, un tipo di filtro (lavabile) impiegato nelle cliniche e negli ospedali per le malattie respiratorie. L’aspirapolvere ciclonico non avendo il sacchetto ed essendo a tenuta stagna non ha vie di fuga per la polvere e gli acari catturati che, con gli apparecchi tradizionali, tendono a tornare in buona parte nell’aria dell’ambiente. Il filtro Hepa (Polti, Miele, Bioallergen, Moneual) dovrebbe essere contrassegnato dalla sigla H12 o H13, che indica la destinazione sanitaria a garanzia di una tenuta e di un filtraggio al 99% degli allergeni. Un’arma più efficace è l’accessorio dotato di lampada UV, che ha effetti sterilizzanti in grado di distruggere gli acari. Va passato e tenuto a lungo (importante!!!) sulla superficie del materasso e degli arredi tessili in modo da agire in profondità. Gli apparecchi con UV sono quelli d Hoover, Kirby, Robot Clean e LG.
Vapore si o no?-Il vapore genera umidità calda e stagnante che crea un clima molto adatto alla moltiplicazione rapida delle muffe, delle spore e degli acari, è per questo che gli allergologhi consigliano di ventilare spesso gli ambienti, di esporre all’aria materassi, cuscini e abiti per abbattere il livello di umidità. Che, per non favorire il proliferare degli acari deve essere sempre sotto il 60%. Se la casa, il bagno, la cucina o la zona notte sono umidi può essere di grande aiuto un deumidificatore. Segnaliamo due novità, di Elica e Vortice, una cappa e un aspiratore da muro che hanno il compito di estrarre il vapore umido dagli ambienti. Snap di Elica controlla il livello di umidità ed è monitorabile anche in remoto essendo un IoT (Internet of Things). Il nuovo apparecchio di Vortice, specialista mondiale in trattamento dell’aria, agisce senza espellere –nelle stagioni fredde – il prezioso calore, grazie ad un efficace recupero e riscaldamento dell’aria in entrata. Quanto alla pulizia a vapore, c’è un solo tipo di questo sistema che funziona molto bene contro acari e microrganismi dannosi: il vapore ad alta temperatura (intorno ai 150 gradi) e ad alta pressione. Polti ha inventato anni fa la versione domestica di questo sistema con Vaporetto che rappresenta un efficace mezzo di….sterminio degli allergeni
Battere e aspirare-Dyson, Vorwerk, ,Hoover, LG e Bioallergen hanno presentato un elettrodomestico specificatamente progettato per….stanare e distruggere acari e altri microrganismi presenti nel letto, la prima causa delle allergie. Si tratta di “battimaterasso” dotati di una spazzola speciale che vibra a velocità molto elevata in modo che gli allergeni risalgono in superficie per venire poi distrutti dagli UV e quindi aspirati. Ma soprattutto che ha un’aspirazione superpotente come quella del modello Dyson.

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>