Asciugatrici a pompa di calore, un risparmio del 50 per cento!

 

Il bucato non si asciuga d’inverno? Vorreste comprare un’asciugatrice ma consuma un po’ troppo? La soluzione c’è, è l’asciugatrice a pompa di calore che non fa  “saltare” il contatore perché la pompa di calore estrae dall’esterno il calore necessario per asciugare la biancheria. Quanto ai consumi arrivano sino al 50% in meno rispetto ad un’asciugatrice tradizionale. I modelli da 9 kg asciugano il bucato già centrifugato a 1400 giri al minuto con una spesa equivalente alla metà del costo di un caffè al bar (fonte, Eurostat). Vediamo ora qualche versione delle ultime presentate sul mercato. Le nuove asciugatrici a pompa di calore di Electrolux della serie Delicate Care, sono state progettate proprio per la maggioranza dei contatori domestici italiani che hanno contratti da 3 kW, e infatti lavorano con un assorbimento sotto 1 kW. Così è possibile asciugare tutto il carico usando anche il forno oppure la lavastoviglie.

Quanto costano?

Grazie all’asciugabiancheria a pompa di calore si ottengono altri vantaggi, per esempio quello di “trattare” meglio e con particolare delicatezza il bucato così rimangono meno pieghe nei tessuti. L’asciugatrice a pompa di calore Samsung DV90M8204AW , da 9 kg, è in classe A+++, un record di bassi consumi che consente di farla funzionare quando si vuole; questa asciugabiancheria usa un apposito “refrigerante”, invece dell’elettricità, per riscaldare l’aria, riducendo ulteriormente il consumo energetico. Per quanto riguarda i prezzi, i modelli di asciugatrici a pompa di calore hanno un costo superiore a quello della macchine tradizionali ed è possibile trovare un range di prezzi tra gli 800 e i 1500 Euro. Ma il grande risparmio energetico, di tempo e quello  derivante da una maggior durata dei tessuti perché vengono trattati con grande delicatezza, ammortizzerà la spesa in poco tempo. Per non parlare della salute: con l’asciugatrice a pompa di calore basta umidità, condensa e macchie nei muri, tutti inconvenienti causati quando si stende il bucato in bagno.

Share Button

Lascia un commento