ATTENTI AL FRIGO, RIVELA TUTTO DI NOI

3-fhiaba-foto_p12

Da “Attenti al frigo, dice tutto di noi, anche il reddito”, Magazine EXPO, EXPO2015, 20 GENNAIO 2015

 

Secondo una ricerca condotta da una società di investimenti, il contenuto del frigo può rivelare non solo i gusti della famiglia, ma soprattutto il suo livello di vita e di reddito, un’informazione molto utile per chi deve investire e un esperto descrive anche come la dispensa elettrica cambi forma, prestazioni e design secondo i paesi, la dieta e lo spazio.

Potrà sembrare strano, ma i grandi esperti di finanza e le private  equity, prima di decidere di investire in un paese, non spiano i depositi bancari, non spulciano i conti dello Stato e nemmeno guardano il rapporto debito-Pil. Il primo passo, infatti, consiste nel dare letteralmente un’occhiata a quello che c’è dentro i frigoriferi degli abitanti. Se vi sono conservati cibi semplici, per appetiti robusti di lavoratori di fatica, significa che il Paese è in via di sviluppo ed è destinato  a crescere.

Più frigoriferi più sviluppo economico

Se vi sono alimenti più sofisticati e dietetici, il livello medio di vita rivela condizioni migliori ma la crescita non sarà tumultuosa.  Ad affermarlo è Tassos  Stassopoulos, responsabile Strategie Consumer di un gigante della finanza, AllianceBernstein. “Il frigorifero con il suo contenuto è un efficace indicatore di come vivono i proprietari, così come anche l’indice di aumento delle vendite di frigoriferi dice molto della crescita del Paese” (Tassos Stassopoulos, Refrigerators in Emerging Markets).

Proteine per chi fatica, dietetici per i ricchi

Non sono infatti il cellulare, il tv nè lo stereo i parametri del benessere; la ricerca di Alliance Bernstein ha verificato che in paesi  molto poveri anche chi vive in case misere possiede questi apparecchi. Invece il frigo non mente, e la sua diffusione aggiunge preziose informazioni. La ricerca ha preso in esame 12 paesi emergenti.  Quali sono gli alimenti rivelatori? Insaccati, salse, frutta, verdura e uova per il lavoratore di fatica, margarina, vino, birra, dolci e gelati per chi può permettersi qualcosa di più, e cibi e bevande dietetiche, con vini di pregio, per le persone più abbienti.

Due frigo in Korea

Quanto alla tipologia degli apparecchi, molte le differenze. Addirittura in Korea ogni casa ha due frigo, uno grande- all’americana e uno speciale con cassettoni  per il cibo nazionale, il kimchi (cavoli e rape fermentati), che solo una temperatura a 0 gradi riesce a mantenere a lungo.

…e superfreddo ai tropici

Anche in Giappone il frigo ha scomparti a 0 gradi per il pesce crudo e le alghe, dove non restano più di 10 ore. In Cina, i frigo degli abitanti delle città sono piccoli, con disegni personalizzati, mentre nelle campagne, dove l’acquisto è sovvenzionato dallo Stato, sono molto capaci per contenere,  nelle estati  torride, grandi quantità di ghiaccio. In America, si sa, i frigo sono enormi –intorno ai 500-600 litri- per grandi rifornimenti non frequenti, mentre è singolare che nel freddo Nord i frigoriferi siano piuttosto ampi, con uno vano spazioso per il freezer. E che non manchino affatto mega congelatori. Per chi abita in zone calde e caldissime, ecco  i frigo “tropicali”,  per resistere a temperature bollenti.

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>