Bucati frequenti ma …leggeri, ecco la soluzione

Ecco la soluzione per avere sempre pulizia e igiene anche quando la labiancheria è spesso “impegnata” ma spesso si accumulano i capi in attesa del lavaggio. Soprattutto in un periodo come questo che richiede un’attenzione particolare per evitare batteri, germi e virus. C’è la soluzione e la sottolineiamo con piacere. Si tratta -come descrive il comunicato stampa dell’agenzia Threesixty, del lavatoio automatico Active Wash di Colavene progettato da Marc Sadler, per trattare con energia soft i capi più delicati. La capiente vasca da 25 litri, dotata di coperchio/strofinatoio -prosegue il comunicato- è infatti provvista di 4 bocchette idromassaggio che con una duplice azione di aspirazione e spinta creano un vortice d’acqua che accarezza il bucato senza rovinare le fibre. Una soluzione particolarmente indicata quando bisogna pretrattare i capi più sporchi ma anche per lana, seta e colorati. Un ciclo di lavaggio dura un’ora e consuma solo 0,58 KWh. Il bucato può poi essere risciacquato a mano o in modo automatico.  Ideato da Gianfranco Colamedici e progettato dal designer Marc Sadler, Active Wash è disponibile in 4 colori (celeste, antracite, melanzana e bianco), nella versione solo lavabo (mobiletto con cestello scorrevole 65x55cm), lavabo più mobiletto laterale (100×55 cm) ma anche lavabo con mobiletto per l’incasso della lavatrice (mobiletto con cestello e sportello con anta 130×65 cm).

Colavene è la prima azienda fondata nel 1968 a Civita Castellana (VT) da Giovanni Colamedici e produce lavabi, lavatoi e mobili componibili per bagno, lavanderia e spazi funzionali. Davvero una delle PMI italiane ricca di idee e di dinamismo.

Share Button

Lascia un commento