Buon appetito con la pizza Eataly che arriva a casa!

“Da mercoledì 1° aprile 2020 -recita un comunicato stampa ….appetitoso di Eataly- la Pizza Eataly (una goduria!!!!) potrà essere ordinata attraverso Deliveroo, la piattaforma leader dell’online food delivery, e arriverà direttamente a casa, con consegna senza contatto e nel rispetto delle misure igienico sanitarie per la tutela dei lavoratori e dei clienti.

Il servizio, prosegue il comunicato- sarà attivo 7 giorni su 7 dalle ore 18.00 alle ore 22.00 e riguarderà le Pizzerie di Eataly Torino Lingotto, Milano Smeraldo, Roma Ostiense, Genova, Trieste, Piacenza, Firenze e Bari.

La pizza, uno dei più popolari comfort food di sempre, rappresenta per gli italiani un ricongiungimento con le tradizioni alimentari più radicate e irrinunciabili. Per questo l’offerta dei servizi online di Eataly ora include anche il delivery della pizza, oltre alla possibilità di ordinare la spesa attraverso il servizio Eataly Today (today.eataly.it) e Store Online (eataly.it). Ampia la proposta di pizze tra cui scegliere: dalle classiche margherita e con bufala, passando per capricciosa, Napoli, cotto e olive, diavola, Parma, marinara e valdostana, fino all’ortolana con verdure di stagione, alla quattro formaggi e alla radicchio e taleggio. Alle pizze si aggiungono alcuni dei più popolari fritti della grande tradizione italiana: panelle, supplì al pomodoro e alici fritte. Come dolce, uno dei dessert italiani più conosciuti al mondo: il tiramisù.

Il servizio è attento ad ambiente e sostenibilità grazie agli imballaggi scelti da Eataly: quelli di pizza, fritti e dolci sono in materiale biodegradabile, mentre la borsa per la consegna è in carta.

Per ulteriori informazioni sulla consegna senza contatto di Deliveroo: https://it.roocommunity.com/consegnasenzacontatto/

L

Una pizza né napoletana, né romana, ma Eataly. La ricetta, lanciata in tutti gli Eataly un anno fa, è stata ideata dal maestro pizzaiolo Francesco Pompilio con il supporto dell’executive chef del gruppo Enrico Panero e sotto la guida dell’esperto di Slow Food Antonio Puzzi.

Farine biologiche esclusivamente italiane e macinate a pietra del Mulino Marino (Cn); impasto realizzato con metodo “indiretto” che richiede almeno 50 ore di lievitazione e assicura così digeribilità e gusto; alto livello di idratazione (70% di acqua sul peso della farina) per una pasta ricca di alveoli, soffice e morbida all’interno e croccante all’esterno; tempo di cottura di 3 minuti e mezzo a una temperatura di 330°C in forno a legna rotante. Sono questi i segreti della Pizza Eataly a cui si aggiungono gli ingredienti di base e le guarnizioni: eccellenze locali italiane, inclusi i Presidi Slow Food, tutti forniti da produttori con cui Eataly ha un consolidato rapporto di collaborazione e fiducia.

Share Button

Lascia un commento