Dal CES 2019, con i coreani al top, pareti Tv, auto-salotti, robottini invadenti e tutti che parlano….tanto, troppo

 

La kermesse dell’elettronica di consumo di Las Vegas (8-11 gennaio) dovrebbe chiamarsi Koreanics Consumer Show. Le presentazioni e gli eventi di maggior interesse, i giganteschi effetti scenografici, li hanno monopolizzati loro: Samsung e LG Electronics. Gran parte di questi annunci restano tali, come accade per esempio da circa 10 anni per i tanto osannati frigo con tv che riordinano le provviste eccetera eccetera. E tutti a scrivere fiumi di bit, di twitter, di web-articoli sui due chaebols. Unico big che li contrasta quanto a innovazione è Whirlpool ma senza l’eccessiva pompa magna dei coreani. Prima di tirar fuori le news del Ces, nel senso di Consumer Electronics Show correttamente inteso, è il caso di ri- dare un’occhiata ai dati che per primi avevamo anticipato e cioè che, come GFK ha annunciato, le vendite di hi tech in tutto il mondo hanno superato per la prima volta il trilione di euro. E che sono in maggioranza App Controlled.

l’8k uccide il 4K-Statista aveva anticipato anche un commento : il CES con tutti gli annunci sui tv 8K è soprattutto marketing. Sharp, Samsung, TCL e LG hanno presentato tv 8K mentre molti si chiedevano: perché bruciare il 4 K considerando che l’ecosistema di contenuti 4K è ancora incompleto? Mentre le specifiche ATSC 3.0 per la trasmissione 4K sono state finalmente rilasciate all’inizio di quest’anno, l’ampia diffusione tra le emittenti nazionali sia negli Us che in altri paesi non ci sarà fino al 2020. E intanto l’HF Tv va molto bene grazie alla qualità eccellente delle immagini. Ricordate il 3D, il tv curvo, quello che si piega e si arrotola e quello trasparente? O finiti subito o comunque puri prototipi. Troppo poco per la massa enorme di investimenti che hanno richiesto e richiedono tuttora…Secondo Strategy Analytic i tv 8K venduti saranno appena il 2 per cento del totale entro il 2023. Sono invece già pronti i tv di LG, gli Oled Falls, spettacolari, sottilissimi, a curvatura regolabile.

Ma quanti assistenti vocali-Gli smartphone pieghevoli si, come quelli di Samsung, invece proseguono nell’innovazione e forse vedremo entro il 2019 qualche smartphone pieghevole (a che serve non è bene chiaro): Dopo anni di immobilismo, gli assistenti vocali finalmente si vendono ma perché sono integrati negli apparecchi. Le vendite dovrebbero aver raggiunto 39,2 milioni di unità nel 2018, in aumento del 44% rispetto allo scorso anno, raggiungendo un fatturato di 3,2 miliardi di dollari, con un + 64%. Amazon ha venduto 1 milione di Alexa ed ha avuto ovunque rotture di stock con il rilascio della versione a prezzo molto accessibile, la Echo Dot. Sono cifre vere e addirittura gli assistenti vocali Amazon servono anche a fare ordini per acquisti on line. Siri di Apple e Google Home hanno venduto ben di più -rispettivamente 800 milioni e 1 miliardo- ma si tratta di funzioni integrate negli smartphone di proprietà. Invece Alexa è presente nei più diversi apparecchi di ben 4.500 produttori.

Leadership degli smartphone a rischio- Dopo anni e anni di strapotere commerciale dei due big che da soli detenevano ben oltre il 50 per cento del mercato mondiale degli smartphone, il settembre scorso per la prima volta la loro quota è scesa sotto, fermandosi al 49,9 per cento. Un calo che aveva preso avvio nel 2016 e che si deve alla crescente espansione dei big cinesi, Oppo, Huawei, Hisense, Xiaomi e Vivo e all’eccellente rapporto qualità/prezzo. Così a settembre i fabbricanti cinesi hanno venduto in totale –secondo i dati Newzoo-1,2 miliardi di smartphone. E presto si porteranno via quote sempre più elevate. Quello che conta davvero è che il telecomando-universale per la casa, l’ufficio, l’auto e il divertimento è lui lo smartphone…a prescindere dal brand.

Verso la parete-tv anche in casa-TV-Microled è la nuova tecnologia che Samsung studia da tempo e anche quest’anno ecco di nuovo i tv, di cui uno da 219”, costituiti da pannelli con milioni di microscopici led con propria luce e la novità è che i pannelli sono modulari e si possono agganciare per creare grandi pareti tv su misura. Anche in casa, in base allo spazio e al tipo di programma. Per il secondo anno LG porta al CES il suo mega Tv Oled avvolgibile che esce dal contenitore di alluminio sollevato da due supporti motorizzati; può restare totalmente sollevato oppure parzialmente per far vedere l’orologio, un lettore musicale, una foto….Ed è ovviamente compatibile con Alexa, AirPlay, Home Kit. La potenza musicale è di ben 100 watt. LG afferma che sarà in vendita entro l’anno ma senza comunicare il prezzo.

LG sempre molto avanti- LG ha scelto Google Assistant per le barre sonore dei mega tv e contemporaneamente per comandare con la voce tutta la casa. “Hey Google –dice l’utente rivolto alla barra sonora-ordina alla lavastoviglie di avviare il programma e poi chiudi il tv e il climatizzatore, tra un’ora usciamo”. Il CTO J.Park, di LG Electronics ha comunicato che il primo chip AI per elettrodomestici, che combina riconoscimento vocale, riconoscimento visivo, connettività Wi-Fi e interfacce di sensori, è pronto e consente a una vasta gamma di dispositivi di apprendere ed evolversi. 

Cosa c’è in frigo? Lo dice la telecamera-Il riconoscimento, cioè l’Intelligenza Artificiale rende veramente smart anche lp spazzolino che fa la spia ai genitori se il bambino ha fatto finta di lavarseli. Il microonde Whirlpool Smart Countertop riconosce i cibi messi al suo interno e a cucinare bene con le giuste temperature e i tempi ci pensa lui anche perché è capace di scegliere senza sbagliare ricetta e tipologia della cottura .Volti, animali, inquinamento, odori, sporco, tutto ciò che deve essere analizzato e riconosciuto viene immediatamente individuato da sensori e sistemi intelligenti in tempo reale. Il distributore di cibo per animali dell’italiana Volta –che abbiamo già citato –riconosce il gatto o il cane e fornisce senza farsi influenzare da miagolii o da ululati il food di pertinenza e la dose giusta e poi immancabilmente fa la spia ai padroni di casa sullo smartphone se per caso le povere bestie, sole in casa, combinano qualche guaio: Il videocitofono…. La nuova versione -l‘ennesima – di Family Hub di Samsung, il frigocongelatore smart, riconosce le zucchine, i broccoli, il melone, la susina perché ha ben 60 diversi tipi di vegetali memorizzati e per ciascuno indica quantità, eventuale riordino, ricetta,. Bosch ha portato, dopo il debutto a IFA di Berlino, PAI, un proiettore che trasforma il piano di lavoro in un touchscreen e consente agli utenti di accedere ai servizi digitali durante la cottura, anche se hanno le dita unte. E dalle scelte touch riconosce l’apparecchio, la funzione da eseguire….E siccome va sempre più di moda tra i casalinghi e le casalinghe in tutto il mondo lo scambio di ricette e tavole apparecchiate attraverso Instagram, YouTube e Facebook, ecco Polaroid con la sua compattissima fotocamera- digitale a stampa istantanea. Anche Kodak è molto adatta a rapide riprese e foto con la sua Smile dotata di una stampante digitale istantanea integrata. Un ritorno al passato ma con una compattezza, una qualità e una velocità eccezionali. Le immagini si possono scarica grazie al micro slot per la scheda microDS. E con il Bluetooth si possono stampare foto anche dallo smartphone finalmente, senza App né manovre complicate.

L’auto è un salotto-Un’altra caratteristica del CES è la continua- crescita dello spazio dedicato alle auto ovviamente smart; come avevamo annunciato BMW e Nissan hanno presentato piattaforme sonore e luminose per intrattenere gli occupanti mentre la macchina guida da sola. Insomma l’auto-discoteca. . Ma Bose, specialista di Hi Fi di grande qualità, ha deciso di applicare il suo sistema di riduzione del rumore nei caschi e nelle cuffie audio, anche nell’auto elettrica. Essendo l’auto elettrica molto silenziosa, i rumori esterni possono diventare fastidiosi; Quiet Comfort di Bose misura tramite sensori e algoritmi i rumori esterni mentre all’interno microfoni speciali li assorbono neutralizzandoli. Non è lontano dalla realtà il taxi volante Nexus di Uber-Bell, un mini elicottero per 5 persone con un raggio di 240 km e una velocità massima di 240 km/h. Richiede ovviamente una pista di atterraggio sui grattacieli (l’aveva anticipato il film Blade Runner) e il pilota che verrà però sostituito dalla AI. Nissan ha annunciato Invisible-to-Visible, una rivoluzionaria tecnologia che aiuta i guidatori a vedere l’invisibile combinando il mondo reale e quello virtuale per una soluzione all’avanguardia di auto connessa.

La salute e l’igiene-KimQuantum grazie alla realtà virtuale che individua con estrema precisione l’area da trattare migliora i risultati della Kinesiterapia. My Special Aflack Duck, connesso a con assistente vocale, è un peluche robot per bambini ammalati di tumore, che accompagna con gesti, sorrisi e parole l’erogazione della dose di chemioterapia. Lo spazzolino Magik di Kolibree per bambini, durante il lavaggio dei denti, trasmette ai genitori in realtà virtuale le immagini in modo che si accertino dell’avvenuta pulizia. Catsprad è dedicato a chi da fuori casa si preoccupa che il proprio cane mangi -la quantità erogata al momento giusto- e si comporti bene senza fare guai.

t

 

Share Button

Lascia un commento