Designer&fornelli, come è andata?

L’omaggio per così dire che il cibo della Madre Terra sta ricevendo dal mondo del design, delle tecnologie e del turismo, ha avuto venerdì 11 maggio, una consacrazione anche da parte di una storica multinazionale tascabile del design, italiana, Design Group Italia, uno dei più importanti studi di progettazione al mondo. Fondato da Marco Del Corno nel 1968, oggi conta su sedi internazionali e su oltre 40 designer di diverse nazionalità, su un bagaglio di numerosi premi per prodotti e ricerche realizzati per le multinazionali di tutti i continenti.E anche nell’ambito del food ha realizzato molti prodotti tra forme e packaging per grandi brand dell’industria alimentare.Venerdì 11 maggio, in occasione di Milano Food City, ha riunito 30 esperti invitati per un incontro informale che per la prima volta affronta un argomento che da tempo questo blog continua a trattare e a evidenziare. E cioè quanto e come le tecnologie -in gran parte di Electrolux Professional- stiano cambiando e abbiano cambiato il panorama domestico della dieta famigliare, valorizzando i nostri prodotti agricoli e le nostre migliori tradizioni alimentari. Lo scriviamo da tempo: senza gli strumenti come i forni a vapore, senza i frigocongelatori sofisticati e plurifunzionali di oggi, senza la grande varietà di cotture ora disponibile, non si sarebbe verificata l’ondata di grande successo della buona cucina, della buona alimentazione e del cibo di qualità.

Caldo e freddo, secondo Federico Casotto

La giornata si chiamava “Sia caldo che freddo-trend tecnologici nella cucina di casa” e si è svolta nel nuovo spazio Kitchen, annesso a Design Group, in via Aleardi. E’ la prima cucina laboratorio non di chef o di aziende del settore, ma di una società di industrial design, dove gli stessi designer, con la supervisione in remoto degli chef di Note di Gusto di Martignacco (UD) preparano diversi piatti usando ovviamente gli strumenti come il vapore, il sous vide, l’abbattitore, e altre tecniche in una gestione integrata del caldo e del freddo in cucina, per capirne i vantaggi, i limiti, le prospettive, non come esperti ma come profani appassionati. Saranno presenti docenti come Alessandro Sensidoni e Federico Montanari, rappresentanti delle aziende come Serena Granziera di Irinox e Nicola Presacco di VTS ed esperti come Paolo Palomba creatore del marchio Sapori&Dintorni di Conad.

 

Share Button

Lascia un commento