E’ italiana la App che fa risparmiare energia

 

 

 

Secondo una ricerca condotta di recente su un campione di mille persone, gli italiani si preoccupano poco di ridurre gli sprechi energetici ed idrici in ambito domestico, risparmiando in bolletta. A confermarlo i risultati dell’analisi condotta su un campione di oltre 1.000 famiglie italiane che ha usato ‘Beeta’, la app di gamification concepita per diffondere la cultura del risparmio energetico e messa a punto da Tera, una piccola ma efficientissima società di ricercatori dell’hitech. «Con il contributo delle indicazioni ottenute dai dati della nostra app – commenta Antonio Sacchetti, CEO di Tera Srl – stiamo costruendo un’idea di domotica semplice e componibile, comprensibile da tutti e adattabile alle abitazioni e ai sensori che sempre più spesso vengono utilizzati nelle case”. Per esempio gli italiani non usano se non per il 45 per cento le prese che consentono di staccare gli apparecchi audio-video e multimediali al termine del funzionamento. Se lo facessero tutti avremmo un risparmio annuo di quasi 3milla GWh e di circa 700 milioni di euro in bolletta oltre al gigantesco taglio di 1,3 milioni di tonnellate di anidride carbonica in meno immessa nell’atmosfera. La ricerca avrebbe anche indicato in 500 GWh e in circa 115 milioni di euro di risparmio in bolletta e oltre 200.000 tonnellate di anidride carbonica in meno il risparmio derivante dalla sostituzione dei tv LCD con i LED, molto efficienti. Il dato si riferisce a quel 41 per cento di famiglia che ha ancora apparecchi LCD. Chiusa la prima fase della diffusione dell’App è cominciata la seconda fase e, grazie all’algoritmo ‘Beeta’, l’ecosistema consentirà a ciascun utente di raggiungere la massima consapevolezza sui propri consumi energetici, su quanto la propria abitazione sia energivora e sul possibile contenimento dei costi attraverso comportamenti più virtuosi.

TERA srl di Conversano (Ba) è una delle 50 PMI innovative pugliesi riconosciute dal Ministero dello Sviluppo economico. L’azienda fonde le diverse esperienze acquisite da ingegneri e manager nel settore dell’informatica, delle energie rinnovabili e dell’elettronica. Con oltre 20 anni di esperienza, sempre in prima linea nell’innovazione, Tera governa le più evolute tecnologie in ambito elettronico e ICT, incluse le soluzioni IoT più evolute (hardware, firmware e software). Selezionata in diverse competizioni internazionali (finalista al South Summit 2015, Vivatech 2016, Pioneers 2017), vincitrice di premi come Fiware – INCENSE 2015 e SME Instrument 2015, Tera occupa 20 persone, perlopiù ingegneri e ricercatori nel settore elettronico/informatico con un’età media di 35 anni.

Share Button

Lascia un commento