Ecco i siti delle fake news carogna

 

Ennesima sconcertante promessa di Facebook, per bocca della portavoce di Tessa Lyons nella sede in California, nel corso di una serie di incontri stampa tenutisi in luglio a seguito delle crescenti critiche provenienti da tutto il mondo sui rimedi alle gravissime violenze provocate dalle campagne politiche di movimenti e partiti sovranisti e “popolari” in ogni continente a seguito delle loro fake news destabilizzanti. L’ultimo esempio -dopo quelli dell’Italia, degli Stati Uniti e dell’India-riguarda lo Sri Lanka dove le false accuse montate su facebook contro i mussulmani hanno scatenato agitazioni violente con numerosi morti. Facebook ha ammesso che questi episodi ormai possono influire in modo determinante –in Italia in particolare-sull’atteggiamento dei milioni e milioni di ignoranti internauti (il 90 per cento) che “bevono” le bufale.

Le fonti di fake news? I siti con “buzz”

“Lotteremo contro le fake news con una nuova politica aziendale-si affannano a ripetere i portavoce mentre la Borsa castiga il titolo-ritireremo le foto taroccate e contrasteremo le news false come già abbiamo fatto in SriLanka”. Peccato che nel frattempo le colpe gravi di facebook – e cioè aver lasciato crescere l’odio razziale e religioso-abbia già provocato in Sri Lanka morti e una situazione ormai compromessa e non più governabile. Sino ad ora facebook ha fatto promesse mirabolanti di moralizzare la sua piattaforma. Può farlo ma non lo fa. Chi diffonde il peggior veleno è infatti molto ricco (bitcoin, rubli, dollari) e la pubblicità, facebook mica la rifiuta. Se qualcuno volesse sapere quali sono i siti che fanno “viaggiare” odio e balle per provocare azioni reali violente (usare ruspe e armi per esempio), dovrebbe evitare di diffondere e condividere le falsissime news dei siti che contengono il termine “buzz”. E non diffondete nulla dei siti putiniani italiani  (“Gli amici di…”), orrendi, pieni da cazzate furibonde, minacce, falsità con finti dati, invenzioni totali. E fate molta molta attenzione alle agenzie dei 5 stelle, travestiti da “page”, “onestà” eccetera….Anche quando navigate a vostro rischio e pericolo sul Dark Net. Sono state tese trappole per nascondere, deviare, provocare e sabotare…

Share Button

Lascia un commento