Ecco le macchine espresso più nuove e più belle

Siete pigri o curate in ogni dettaglio la vostra prima colazione? Vi piace avere la bevanda preferita subito pronta premendo solo un tasto o avete una macchina espresso a leva con regolazioni tutte manuali, da “perfettini” coffee lovers? Questo servizio vi accontenta e, a differenza delle sbrodolate rassegne che trovate su Internet, tutte ma proprio tutte sponsorizzate quindi mai e poi mai imparziali, è il risultato di lunghe visite a fiere internazionali, visite nelle fabbriche e dialoghi con esperti del settore. L’ultima visita aHOST 2019 (Fiera Milano, Rho-Pero, 18-22 ottobre, Equipment, Coffee and Food, la prima manifestazione fieristica mondiale del settore) ha evidenziato la trasmigrazione delle prestazioni delle macchine professionali a quelle domestiche. Le tendenze del 2019 e del 2010, così come ci sono state riportate da Alda Govi, Senior Buyer Piccoli Elettrodomestici UNIEURO, premiano le macchine superautomatiche (cresciute secondo GFK del 12,8 per cento in valore nei primi sei mesi del 2019). Che possono erogare non soltanto l’espresso e il cappuccino ma anche una serie molto ampia di bevande.

E anche cappuccini e caffelatte di tutti i tipi-La sofisticata De’ Longhi for Illy della De’ Longhi, oltre ad ogni tipo di caffè compreso quello macchiato, può dare in modo automatico anche il caffè lungo, diversi tipi di cappuccino, l’espresso con panna, il mokaccino, il thè e infusi profumati. La presenza del macinacaffè è, secondo i coffee lovers, essenziale per avere un vero espresso. Le prestazioni delle macchine da bar hanno stimolato i progettisti delle versioni domestiche che ora vantano precisione e qualità costanti (fondamentali per avere sempre un buon caffè), consumi molto contenuti (con stand by automatico) controlli anche in remoto, preinfusione professionale per avere un mix tra acqua, temperature e miscela al massimo livello. E doppio boiler per prestazioni rapide e contemporanee. L’autopulizia viene considerata dagli esperti essenziale per evitare sapori aspri, perdita di aromi e maggiori consumi.

A leva per i coffee lovers!-I tradizionali amatori dell’espresso preferiscono le macchine a leva tipo La Pavoni o l’ultima della Gaggia, Viva Chic, a funzionamento manuale, con bevande personalizzabili al massimo; sempre di più il consumatore ricerca anche il design o le finiture di lusso come nel caso di Bianca di Lelit, dotata di manopole, leva e particolari in legni pregiati, o la bella Sicily my Love disegnata da Dolce&Gabbana per SMEG. “Una grande sorpresa è stato il successo in Sicilia e nel Sud, nei nostri negozi, della macchina Frog di Didiesse-commenta Alda Govi- per la sua estetica originale, l’ecocompatibilità e l’uso delle cialde che sono compostabili”. Ed ecco in questo servizio vederete Frog in una versione pop di fattura indubbiamente originale.

La Gallery riporta le foto e le didascalie sono qui sotto.

LELIT, Bianca, professionale, per i coffee lovers, di acciaio inox con finiture e particolari in essenza pregiata di noce, con paddle manuale per regolare il flusso d’acqua sul caffè fino alla pressione massima, 2 caldaie separate, preinfusione lunga e a pressione costante, lance a cool touch per non scottarsi mai, interamente italiana ed ecosostenibile. Euro 1.800.

La Pavoni, Europiccola, tradizionale, a leva, disponibile in oro zecchino, rame e acciaio. Il filtro è adatto alla polvere e alle cialde ESE. Alzando la leva si ottiene la preinfusione, che favorisce al massimo l’omogenea mescolanza tra polvere e acqua. E’ dotata di lancia per il vapore e di Cappuccino Automatic. Euro 1.640.

DIDIESSE, Frog, innovativa macchina per espresso e cappuccino con doppia caldaia per avere acqua e vapore continui e in contemporanea; al posto del serbatoio fisso c’è una bottiglia molto facile da estrarre e riporre; ha un ampio piano scaldatazze, sono disponibili tante versioni e colori.

Vergnano, Fap Tré, funziona con capsule FAP di Vergnano, ha un design molto lineare con uno spessore di soli 19 cm, realizzata in nero, bianco e quercia, con i lati rivestiti di legno pregiato. Ha l’espulsione automatica della capsula nell’apposito vano, e le capsule sono biodegradabili e compostabili. Intorno a 100 euro.

Bialetti, Break, macchina per capsule, per chi desidera avere in tempi rapidi e senza complicate manovre il caffè e per chi ha poco spazio; la profondità della macchina è di soli29,4 cm; la pompa è molto potente con i suoi 20 bar; ha l’autoespulsione delle capsule e se viene dimenticata accesa si spegne dopo 9,30 minuti. Euro 80

SMEG, Sicily my Love, design Dolce&Gabbana, macchina per caffè che fa parte di una collezione di piccoli elettrodomestici di grande impatto; funziona con lapolvere o le cialde di carta, con scaldatazze passivo, regolazioni per durezza acqua (con decalcificatore), vapore, temperatura e lunghezza del caffè. Stand by automatico e avviso per decalcificazione.

Iberital, Vision, Smart Label Award a Host 2019, con un sistema multiboiler che risparmia il 50% di elettricità rispetto alla media, circuiti idrici per acqua, caffè e tè indipendenti, materiali a basso contenuto di piombo e con connessione IoT per una gestione e una programmazione in remoto in WiFi o con scheda Sim. Finanziata dal programma Europeo Horizon 20.

Breville, Bambino, macchina espresso con tempi di riscaldamento di soli 3 secondi, preinfusione a pressione bassa che aumenta progressivamente per un’estrazione dei sapori omogenea. Controlli digitali, lancia automatica a vapore che consente di regolare il vapore, la consistenza e la temperatura del cappuccino per la creazione di Latte-art.

SAGE Appliances, Oracle, con macinacaffè automatico, dosatura e pigiatura a controlli elettronici; regolazioni personalizzate del latte per avere un cappuccino su misura. E’ possibile estrarre contemporaneamente latte e caffè espresso.

DE’ Longhi, DE’ Longhi for Illy, macchina superautomatica per il bland 100% Arabica di Illy, due eccellenze italiane per dare un espresso decisamente unico, oltre a tante altre bevande, con macinacaffè a 13 livelli, un design di eleganza minimalista, prestazioni e automatismi professionali ma anche di eccezionale flessibilità e con la costanza dei parametri delle macchine da bar.

Gaggia, Viva Chic, macchina a leva in diversi colori che può usare sia il caffè macinato che le cialde di carta, e con il pannalrello integrato da immergere direttamente nel bricco del latte per creare vapore in abbondanza. La coppa portafiltro pressurizzata garantisce una crema caffè densa; particolarmente curata la facilità di manutenzione. Euro 119.

Share Button

Lascia un commento