Esther Berrozpe lascia Whirlpool, l’Italia e torna in Spagna al vertice di Telepizza

 

 

L’ex presidente di Whirlpool Emea e vice presidente esecutivo di Whirlpool Corporation, Esther Berrozpe Galindo, è tornata in Spagna dove ha assunto la carica di amministratore indipendente al vertice del gruppo Telepizza, fondato a Madrid nel 1987 e precursore della consegna della pizza a domicilio con 561 milioni di euro di fatturato e in forte crescita in tutta Europa, in Sud America e in Africa. La Berrozpe aveva lasciato nell’agosto scorso il suo incarico a seguito di un malore che ne aveva bloccato l’attività. Marc Bitzer aveva assunto ad interim il ruolo della Berrozpe dopo che, con una brillante carriera all’interno del gruppo, era stato nominato nel 2017 CEO di Whirlpool Corporation, primo non americano in questa carica. La Berrozpe, di origine basca, era responsabile in Whirlpool Emea di un’area di 30 Paesi, 15 siti industriali, 6 in Italia, e oltre 24mila dipendenti. Ed aveva gestito la difficile integrazione tra Whirlpool e Indesit Company con tatto ed equilibrio, oltre al trasferimento della sede da Comerio sul Lago Maggiore a Rho (Milano). Ma le difficoltà dei mercati dei beni durevoli, dovute a prolungate stagnazioni dei consumi, avevano costretto il gruppo a intraprendere un complesso percorso di accordi con i sindacati, che per il momento ha registrato un accordo basato su un piano triennale di investimenti di 250 milioni di euro con zero esuberi –dopo anni di riduzioni del personale-e senza delocalizzazioni. Nel frattempo, secondo le nostre fonti, l’ipotesi di un accordo tra Whirlpool e la cinese Midea per la eventuale cessione a quest’ultima delle attività Emea della società americana, che avevamo rivelato per primi nel novembre del 2017 su questo blog, e mai smentita, è tuttora valida. E sta proseguendo con intense e complesse trattative tra i vertici e gli esperti dei due big.

Share Button

Lascia un commento