I più venduti? I più inquinanti

 

I prodotti nemici del pianeta? Quelli che non si possono riparare e che si devono obbligatoriamente gettare. Per Greenpeace che, insieme a iFixit (società americana “Io riparo”), ha stilato una classifica dei prodotti hi tech più difficili di riparare, è grave che siano sempre i più venduti. Questo accade soprattutto per gli smartphone, ma anche per i pc portatili e i tablet. I criteri di prova in base ai quali Greenpeace ha stilato le classifiche sono questi: la possibilità di sostituire il display, la necessità di trovare gli strumenti per riparare e la disponibilità di ricambi. I più bravi? Per gli smartphone sono i mitici Fairphone ovviamente né asiatici né americani ma europei, per i pc portatili i Dell Latitude e per i tablet gli HP Elite. Si può dire che la classe non è…acqua, nomi come HP e Dell sono ancora un simbolo di qualità e responsabilità. Ma come mai i più inquinanti sono i più venduti? Beh, la colpa è, come sempre, di chi, quando deve scegliere, guarda solo alla moda del momento, alla pubblicità e ad altri stupidi e labili parametri. Non è vero che guardano alla qualità funzionale….Va aggiunto che gli smartphone irriparabili siano riciclabili non è affatto un grande merito “ecologico”. Li ricicla l’azienda e ci guadagna tantissimo.

 

 

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>