In cucina vietato toccare, basta muovere le mani

 

 

E’ un gioiello della tecnologia decisamente avanzato ma indica, come altre proposte presentate a IFA 2018, una tendenza, quella di dematerializzare i comandi, di renderli ubiqui, di portarli là dove, di volta in volta, se ne ha bisogno. Un trend attualmente costoso, riservato solo ad ambiti industriali, ma che comincia a essere testato e immesso su device accessibili. Facciamo un esempio molto semplice: la cucina è il luogo dove tutte le superfici sono inevitabilmente “toccate” da mani non sempre pulite, anzi, spesso si tratta di mani che elaborano ingredienti e quindi sono unte, sporche, bagnate. E capita, facendo attenzione, di vedere sui display del forno, del tv, del frullatore o della lavastoviglie vistose tracce della routine domestica. I comandi proiettati su un piano o a mezzaria, sarebbero davvero la soluzione più amata dalle donne (e non soltanto). Basta solo sfiorarli, anzi nemmeno perchè viene solo richiesto di fare un gesto di avvicinamento per scaricare un’App, mescolare, aprire e chiudere, regolare, pesare, dosare….. Bosch ha presentato un esempio molto interessante perché il display a colori viene proiettato su qualsiasi piano e offre una varietà di app, dalla guida alle ricette al controllo intelligente della casa, fino alle e-mail e Flipboard. Non è, a quanto pare, un ipotetica proposta, ma qualcosa di più: un progetto in via di realizzazione.

Share Button

Lascia un commento