La casa, cerchiamo tutti un’informazione più seria….

Riceviamo questo comunicato dall’Ufficio Stampa di uno degli operatori più importanti e “seri” del settore immobiliare, Tecnocasa. E lo pubblichiamo così, integralmente,perché in questo periodo così drammatico l’invito a osservare un’informazione responsabile sul bene forse più prezioso per la famiglia, la casa, è lungimirante e anche consolatorio. Una dose elevata di etica del business e soprattutto dell’informazione, condita con il sano profitto costituiscono il mix migliore per ripartire. Possibilmente con meno cascami di furbizia, di balle raccontate come oro colato, di fake news distribuite da tanti uffici stampa e social troll. Acquistare e vendere un bene così prezioso come la propria e altrui abitazione richiederebbe davvero un’informazione scientificamente certificata.

Il Gruppo Tecnocasa, presente in otto Paesi del mondo con 3.376 agenzie, è da sempre attento alla trasparenza nei confronti del cliente e la trasparenza consiste anche nel dare informazioni di mercato reali, puntuali e complete.

Per diffondere un’informazione responsabile è fondamentale promuoverela cultura del dato, missione che il Franchisor porta avanti costantemente.

Avere un quadro chiaro circa l’andamento della casa e dei mutui permette al cliente finale di valutare in maniera più consapevole le opzioni offerte dal mercato, come l‘acquisto, la locazione o l’investimento e grazie alla capillarità delle agenzie possiamo anche fornire dati utili su zone specifiche e sui trend previsionali.

Quando parliamo di dati ci riferiamo alle informazioni sul mercato inviate al Franchisor dalle agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete sia residenziali che Immobili per l’Impresa (2294 in Italia), sia dalle agenzie creditizie Kìron ed Epicas (191 sul territorio nazionale). I dati vengono inviati tramite processi automatizzati e ingegnerizzati messi a disposizione dal Franchisor stesso.

I dati raccolti vengono poi analizzati dall’Ufficio Studi, tra i più autorevoli in Italia per metodo, profondità e storicità delle analisi.

Nel primo semestre del 2020, in occasione della 56° edizione dell’Osservatorio Immobiliare Tecnocasa, sono stati raccolti 105.811 dati, sono state censite 5.495 zone e per le analisi socio-demografiche, nei primi nove mesi del 2020, sono state analizzate 25.488 compravendite e 9.247 contratti di locazione.

Sappiamo bene che il mercato immobiliare e del credito riflettono le situazioni finanziarie, economiche, politiche e ad oggi anche quelle legate ad emergenze sanitarie, e che a maggior ragione occorre una corretta informazione, che sia veritiera e quanto più declinabile per le diverse realtà locali.

Nella Conferenza Stampa del prossimo 11 novembre, l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa darà voce alle interessanti analisi di questo primo semestre dell’anno. Per iscriversi all’evento cliccare qui: CONFERENZA

Share Button

Lascia un commento