Lacca, rossetto e profumi dove? In frigo, in frigo!

 

Cambia il clima, aumentano il caldo e l’umidità, l’estate torrida dura di più e creme, trucchi e  profumi subiscono danni irreparabili. Pochi lo sanno ma è così e questo accade anche per altri prodotti che di solito lasciamo fuori dal frigo , esposti a temperatura che li danneggiano, che creano reazioni allergiche e che moltiplicano i batteri. Per non parlare delle medicine, quasi tutte dovrebbero essere messe in frigo. Ma, visto che spesso parliamo e scriviamo di igiene, è bene anche sottolineare che in qualsiasi mese ma soprattutto in estate i cibi cotti avanzati vanno messi in frigo immediatamente. Altrimenti diventano zeppi di batteri molto molto pericolosi. Come primo provvedimento, cominciamo da profumi&Co. Le creme idratanti in estate si alterano, irreparabilmente, con il caldo eccessivo, e vanno in frigo come i prodotti struccanti, le maschere per il viso, le vernici per le unghie (detestano il calore!), i fondo-tinta, i profumi, i rossetti, i mascara e tutto ciò che  è a basa di aloe vera e acido iarulonico. Vanno in frigo ma nella zona meno fredda, vale a dire dove si trovano frutta e verdura, e possibilmente protetti con un foglio di alluminio. Due i grandi vantaggi di questo provvedimento: usare d’estate  prodotti per il viso e per corpo sempre freschi procura un gradevolissimo refrigerio. Inoltre questi prodotti durano più a lungo, il rossetto rimane omogeneo e pastoso, lo smalto non si raggruma (gli esperti consigliano di tenerlo sempre in frigo) e in generale mantengono la formula originale intatta.

Share Button

Lascia un commento