MITICO, OSCAR FARINETTI APRE IL SECONDO EATALY NELLA MELA

Eataly Downtown NYc 4WTC, VIP opening - Photos by Pablo Enriquez

 

Da giovedì 11 agosto si è aperto il suo terzo store Eataly negli Stati Uniti: dopo Eataly NYC Flatiron e Eataly Chicago, è il turno di Eataly NYC Downtown, al terzo piano della Torre 4 del World Trade Center.

Eataly Downtown è il frutto della continua collaborazione tra Eataly Italia, Mario Batali, Joe e Lidia Bastianich e i fratelli Adam e Alex Saper, un progetto unico in tutta la zona: più di 3500 mq dedicati a comprare, mangiare e imparare il meglio della produzione enogastronomica italiana, con una particolare attenzione al pane.
Infatti, come spiega Nicola Farinetti, CEO di Eataly USA, “ogni Eataly è dedicato ad un valore. Per Eataly Downtown abbiamo scelto come tema il “pane” e per questo in negozio ci sarà un tavolo conviviale realizzato dalla storica azienda Riva 1920 con il contributo artistico di Renzo Piano, dove condividere il pane e anche le proprie opinioni e la propria cultura, nello scenario di una delle più importanti e multiculturali città al mondo”.
Il pane racconta le diverse tradizioni: fatto con ingredienti semplici, proprio come i prodotti sani e di qualità di Eataly. Il pane è ricco di storia, simbolo trasversale dello spirito di comunità e di unione delle diverse culture, valori alla base della rinascita del polo del World Trade Center.
Soffitti con travi in legno rustico, pareti ricoperte di piante e grandi vetrate circondano il mercato di Eataly Downtown: con oltre 10000 prodotti a scaffale, trovano spazio il mercato dell’ortofrutta, la pescheria, la macelleria, il banco Salumi e Formaggi, il Mozzarella bar che ogni giorno produce a mano mozzarella fresca, la gastronomia, il banco della pasta fresca e anche il settore casalinghi. Cuore pulsante del negozio è naturalmente la Panetteria: vastissima l’offerta, che comprende non solo le preparazioni italiane ma anche ricette provenienti da tutto il mondo. Tutte le tipologie di pane sono rigorosamente preparate in modo tradizionale con lievito madre, farine macinate a pietra e cotte nel forno a legna.
I clienti di Eataly Downtown inoltre possono gustare le specialità italiane e i prodotti di alta qualità nei ristoranti tematici e informali (Pasta, Pizza e Pesce) o scegliere tra le diverse altre offerte. Orto e Mare propone a colazione menu secondo la tradizione italiana o americana e nel pomeriggio un menu di prodotti stagionali di qualità con particolare attenzione a proposte di pesce pescato nel rispetto del mare. Novità nel nuovo store statunitense, il chiosco della piadina romagnola dei fratelli Maioli, il bancone delle insalate e la rosticceria. Infine l’Osteria della Pace ristorante gourmet caratterizzato da un’ambiente raffinato e riservato: lo chef Riccardo Orfino propone piatti stagionali che raccontano la cucina del Sud Italia, con particolare attenzione alle materie prime e la tradizione della cucina italiana.
Nello store si trovano anche il bar Lavazza, la cioccolateria Venchi, un Juice Bar e la caffetteria L’Espresso/Il Vino, bar in stile italiano di giorno e spazio ideale per l’aperitivo in serata. Non può mancare la pasticceria, che propone i dolci e la pasticceria mignon secondo la tradizione italiana, della Chef Pasticcera Katia Delogu.
“Siamo molto contenti di questo nuovo negozio, che racconta ancora una volta e in maniera ancora diversa, la ricchezza enogastronomica e culturale del nostro Paese”, commenta Oscar Farinetti, fondatore di Eataly. “Proprio davanti a Ground Zero, luogo significativo per la storia del mondo, e per questo luogo ideale per promuovere messaggi di pace, di convivenza e unione tra le diverse culture, apriamo con sobrietà, con l’intenzione di fare tutto il possibile per diffondere questi valori, grazie anche alla forza unificatrice del cibo”.
Eataly Downtown si trova al terzo piano della Torre 4 del World Trade Center al 101 di Liberty Street, NYC ed è aperto ogni giorno dalle 7 alle 23

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>