Seminconduttori addio, non ci sono più

Li avevano disprezzati, i semiconduttori tradizionali presenti nelle auto, nell’elettronica di consumo, negli elettrodomestici e persino nell’aeronautica e nei nuovissimi smartphone e così i maggiori produttori mondiali dal 2019 aveano investito quasi solo in nuovi stabilimenti per il 5G…..poi è arrivata la pandemia e tutte le industrie del mondo, rimaste senza i componenti tradizionali (proprio a Wuhan c’è uno dei maggiori produttori mondiali!!!!), hanno creato un colossale chips shortage che durerà per al,meno due anni.

Share Button

Lascia un commento