DALLE FIERE MONDIALI ECCO LE NOVITA’ E I TREND DELLA CUCINA

E’ ormai un dato di fatto sul quale tutti gli esperti concordano: la Covid-pandemia- ha cambiato le nostre abitudini arrivando a renderle condivise a livello mondiale, in partIcolare mettendo al centro molto più di prima la cucina, il food, la qualità del cibo. Una tendenza rilevata dalla stampa internazionale al Fuorisalone e a Host (attrezzature per ristorazione e ospitalità) svoltisi a Milano, allo Smart Kitchen Summit di novembre in versione virtuale, al CES, il Consumer Electronics Show di Las Vegas, e confermata dalle anticipazioni arrivate dal KBIS in svolgimento a Orlando dal 8 al 10 febbraio e dal raffinato Inspired Home Show di Chicago, in marzo. Ecco le straordinarie novità e i trend del 2022. Le mutinazionali della building e della smart home hanno raggiunto al CES un accordo per rendere standardizzate e interoperabili tutte le App. Così, per esempio, la App che gestisce un forno di un brand potrà essere usata anche per uno qualsiasi degli apparecchi delle altre aziende che hanno siglato l’intesa. E viceversa.

La cucina Wet bar- Negli ultimi due anni il 73 per cento degli europei ha cambiato -secondo Nomisma –le proprie abitudini alimentari passando molto più tempo di prima in cucina. In Cina, secondo GFK, l’aumento delle vendite di elettrodomestici, grandi e piccoli, per la cucina è stato del 38 per cento, in Europa, del 20-25 per cento per gli elettrodomestici da incasso di fascia alta e per quelli intelligenti. E infatti per gli smart kitchen appliances le vendite mondiali sono passate dagli 11 miliardi di dollari del 2020 (già in forte crescita) agli oltre 13 miliardi del 2021. La cucina è diventata il centro multitasking della casa, un po’ laboratorio con elettrodomestici professionali, un po’ Wet Bar, e anche cucina-orto. Ma anche gli elettrodomestici sono diventati multifunzioni. Ha ottenuto 12 premi internazionali il piano a induzione NikolaTesla Libra della Elica, disegnato da Fabrizio Crisà: un piano a induzione di ultima generazione, con la zona aspirante centrale e con una bilancia digitale che pesa ogni ingrediente direttamente in pentola,  per rendere più veloci le diverse operazioni.

Cosa è il Wet Bar?-Il lungo lockdown ha costretto molte famiglie a sfruttare al meglio lo spazio sia al chiuso che all’aperto o per creare un’area cooking e dinning o per creare uno spazio per aperitivi, merende e piccoli spuntini. Stanno avendo successo in tutto il mondo le proposte dei cucinieri italiani “luxury” come Brummel, Gaudio e Officine Gullo che assecondano il trend “Wet Bar” con innovazioni e creazioni particolarmente interessanti. L’italiana Sea&Symphony arreda le abitazioni e gli scafi di superlusso con meccanismi sofisticati fanno scomparire ante, vani bar, tv, ripiani di tavoli, piani di cottura, frigo…Qualcosa di meno costoso e impegnativo? Ecco l’innovativo raffredda-bottiglie Kaelo, di Frigo 2000, una nuvola di freddo che, sfiorando un anello lucente, mantiene il vino tra 1 e 2°C, dall’apertura fino all’ultimo bicchiere. Poco spazio? Steel ha una serie di cucine outdoor, Green, che coniugano acciaio e legno con la classica eleganza italiana, anche per spazi contenuti. Oppure anche soltanto per un brindisi sul balcone una elegante soluzione hi tech: la cantinetta di Signature Suite che si accende bussando sull’anta. Se la famiglia ama fare la prima colazione insieme ecco l’angolo- bar superattrezzato con la macchina espresso professionale con tostatore e macinatore di chicchi. E per le cene …nomadi tra giardino e soggiorno risulterà utilissima sia per la stagione fredda che per l’estate una serie di stoviglie innovative e brevettate, Tempcontrol di Sanodegusto) che mantengono i cibi caldi o freddi per più di 30 minuti senza nessun collegamento elettrico, lasciando libertà di movimento. In grandi terrazze o in giardino, per tenere al caldo i piatti di portata per le cene self service: il professionale Food Warmer di Hi-Cook (made in Italy), da installare in alto così che il suo cono a infrarossi scalda per irraggiamento, un metodo naturale e salutare, le portate. Chi vuole  il massimo per cotture di alta qualità un forno a vapore multifunzione, oggi il più avanzato, dell’Exellence Line di V-ZUG (Frigo2000) che ha addirittura il programma Wellness per le oshimori, le salviette calde e rinfrescanti della tradizione giapponese, o la preparazione di impacchi delicati.

Lo chef è il frigo-Una novità davvero unica è il frigo-chef multitasking della Haier, il 3D70Series7, a tre porte, che rappresenta la dispensa smart più avanzata oggi disponibile: la sua app, hOn, che governa tutti gli elettrodomestici dei brand della multinazionale cinese, quando il consumatore è vicino ad uno dei negozi selezionati per la spesa, dispone la temperatura adatta per gli alimentari freschi in arrivo. E, grazie all’Intelligenza Artificiale, diventa assistente-cuoco poiché guida l’utente nella scelta degli ingredienti presenti nel cassetto MyZone e nella preparazione di piatti freddi speciali. Trasformista anche il nuovo congelatore a pozzo di Whirlpool, progettato per funzionare con temperature estreme da -18 a +38 °C, può diventare un frigo, adattandosi alle diverse esigenze della spesa della famiglia.

Il programma consuma molta acqua”- L’emergenza climatica e gli aumenti della bolletta stanno diventando decisivi sulle scelte degli elettrodomestici rispetto anche solo a due anni fa e questo accade in tutto il mondo. Molto consultato su internet un calcolatore –Youreko- adottato da Samsung e Hotpoint, che confronta i costi energetici nel ciclo di vita di apparecchi tra loro similari, fornendo preziose indicazioni su quelli pià efficienti, con precise valutazioni in Euro. Così ci si convince finalmente che un elettrodomestico che costa anche solo 10 euro in più, fa risparmiare una somma molto più elevata nel corso della sua “vita” rispetto a quelli entry level. A Host 2021 è stato premiato con lo Smart Label una nuova macchina espresso della Carimali che, grazie ad un innovativo sistema a induzione riscalda l’acqua in modo istantaneo e preciso risparmiando sino al 90 per cento di elettricità. Hot Vacuum della UNOX Spa conserva sottovuoto cibi caldi in una speciale vaschetta molto a lungo, mantenendo così intatti sapori e qualità. Il forno elettrico è notoriamente energivoro. Beko propone un modello multifunzione smart dotato della tecnologia Split&Cook, basata su un divisorio -removibile- che separa gli 80 litri totali in due vani, uno da 34 litri con temperature sino a 180°C e uno da 44 litri con temperature sino a 260°C e ciascuno con una ventola che impedisce la trasmissione degli odori. Sono così possibili cotture contemporanee realmente separate. L’interfaccia intuitiva QuickSelect delle nuove lavastoviglie Electrolux (tutte connesse, fornisce un riscontro immediato sul consumo di acqua ed energia), dopo che è stato impostato il mix di potenza e durata del lavaggio preferito. Questa tecnologia innovativa sensibilizza l’utente sulla necessità di ridurre al massimo gli sprechi assicurando sempre un risultato impeccabile. L’interfaccia permette infatti di scegliere attraverso lo slider la durata del ciclo di lavaggio e di avere una pronta risposta sui consumi di energia e acqua. Quanto ai consumi occorre leggere attentamente la nuova etichetta energetica europea tenendo conto che i consumi sono riferiti al programma “economico” e non a quello standard. E che sono tornate le classi dalla A alla G, molto più facili da leggere: la D per esempio indica un livello di efficienza eccellente.

Share Button

Lascia un commento