Si diffonde in tutto il mondo la smart TV

Scatterà davvero a settembre il nuovo standard digitale terrestre? O ci sarannpo, come chiedono molti operatori, alcuni rinvii e dilazioni? Quello che è lo standard della smart tv forse soffre di una carenza di harward e di software crescenti perché dalle grandi fabbriche asiatiche i componeti e i prodotti finiti cominciano già a scarseggiare. “No, non è vero che mancano i tv e i decoder-affermano invece i vertici del retail europeo-abbiamo i magazzini pieni”. nel frattempo come sta….la Smart TV? La società di ricerca Strategy Analytics -come ha sottolineato l’informatissimo gruppo editoriale usaTwice- afferma che oltre 665 milioni di case in tutto il mondo, circa il 34% del totale, possedevano una smart TV alla fine del 2020. Entro il 2024 si dovrebbe arirvare a un totale di 1,1 miliardi di case a livello globale, e di 51%, entro il 2026.La penetrazione della Smart TV in NordAmerica supererà il 90% entro il 2024, in Ovest Europa sarà intorno al 86 per cento. Attualmente la penetrazione nelle abitazioni delle due aree è intorno al 80 per cento. La Smart Tv renderà molto più rapido il downloading, la gestione della casa e dell’edificio inteligenti e i servizi in remoto alle persone. L’ideale sarebbe però disporre di una vera tv-computer chiamato anche Windows-TV per poterla usare non solo come tv e social tv e i social, ma anche per lavorarci come un vero e proprio pc. Cosa che è stata realizzata in Italia a livello sperimentale ma che era molto complessa da gestire. E in effetti ancora non è possibile realizzare quasta sintesi hitech perché le multinazionali del settore semplicemente non vogliono, perderebbero infatti molte vendite…

“La Smart TV è una funzionalità standard della maggior parte dei televisori a schermo piatto venduti oggi e quindi la penetrazione della smart TV nelle famiglie continuerà inevitabilmente a crescere man mano che i consumatori sostituiranno i vecchi set con nuove versioni moderne abilitate per le funzioni e i servizi smart”, ha affermato Edouard Bouffenie, analista senior, Connected Home dispositivi, per Strategy Analytics.

Chi è il leader di mercato? Samsung, che produce il proprio sistema operativo, rimane il principale fornitore di televisori connessi a Internet in tutto il mondo. Ma la cinese TCL sta sostituendo la coreana LG per il secondo posto a livello globale.

Share Button

Lascia un commento