WHIRLPOOL VENDE ANCHE LE FABBRICHE RUSSE ALLA TURCA ARCELIK

Dopo le cessioni dei siti produttivi in Cina e in Turchia, Whirlpool ha concluso un accordo con la turca Arcelik, della conglomerata Koc, per la cessione delle sue due fabbriche russe, che erano state avviate dalla Indesit. Alla società turca era stata ceduta nel 2021 anche la fabbrica ex Indesit, di Manisa, in Turchia. Ecco, di seguito, il comunicato ufficiale della Corporation.

“Whirlpool Corporation conferma che Whirlpool EMEA SpA ha stipulato un accordo di acquisto

di azioni con Arçelik A.Ş., per cedere le attività russe dell’azienda, tra cui il sito produttivo

di Lipetsk, in Russia, e le operazioni commerciali dislocate a Mosca, in Russia, in Kazakistan e

in altri paesi CSI limitrofi. Il closing dovrebbe essere finalizzato nel terzo trimestre del 2022,

dopo aver ricevuto le approvazioni previste dalle normative vigenti.

La Società ha deciso di effettuare questa operazione a motivo dell’attuale contesto in Russia,

considerando l’accordo come la migliore soluzione per i dipendenti, gli azionisti e il business.

Questa transazione non è indice di alcun risultato specifico o decisione futura relativa alla

revisione strategica in corso dell’attività EMEA dell’azienda.”

Share Button

Una risposta a “WHIRLPOOL VENDE ANCHE LE FABBRICHE RUSSE ALLA TURCA ARCELIK”

  1. Antonio Guerrini dice: Rispondi

    Notizia commentata da Boomberg a livello internazionale e ripresa su LinkedIn da Antonio Guerrini

Lascia un commento