Arriva Flyboard Air, che mette le ali ai piedi per volare liberi, via dal traffico, tra i palazzi, sul mare….

 

 

Volavano tra i grattacieli di una fantomatica metropoli del futuro, nel film cult Blade Runner, a bordo di piccoli saettanti veicoli allo scopo di uccidere i migranti (cioè i replicanti androidi), per ripulire la città e la razza umana. Da brivido, ma ci stiamo arrivando…. Il veicolo, anzi la piattaforma volante che il francese Franky Zapata ha progettato e che si chiama Flyboard Air, è in grado di realizzare si spera in modo e con scopi pacifici il sogno dell’uomo: volare, libero, nell’aria come se avesse delle ali. Senza cacciar via nessuno (con l’eccezione di delinquenti, razzisti e simili).Un gioiello che l’inventore francese ha presentato da qualche anno ma che nella sua messa a punto richiede finanziamenti notevoli, soprattutto per quanto riguarda l’abbattimento del rumore che è notevole. Un ente governativo francese ha deciso di assegnare una sovvenzione di 1,2 milioni di euro ma senza richiedere una partnership industriale, lasciando cioè piena libertà a Zapata di completare e mettere a punto il suo progetto.

 

 

La piattaforma volante è mossa a propulsione da motori molto potenti e compatti e può arrivare sino a 194 k/h. Flyboard Air vola sull’acqua, in alto, consente inoltre una straordinaria libertà di movimenti che -secondo Zapata- potrà diventare molto utile per districarsi nel traffico sia cittadino che extra-urbano. Ovviamente rimane da risolevere un handicap importante, quello dell’autonomia ma Zapata ha dimostrato a tutti che sa inventare e che, sostenuto da adeguate risorse economiche, riuscirà a mettere a disposizione della gente uno straordinario mezzo di trasporto oltre che di divertimento

Share Button

Lascia un commento