FAIRPHONE, IL CELLULARE UNICO AL MONDO

phone_overview_test

 

 

Aprite orecchie e occhi, Fairphone, lo smartphone progettato ad Amsterdan da un’impresa sociale, è unico.

E’ il primo smartphone etico

Il  primo interamente riparabile (anche con il fai-da-te)

Il primo modulare

Il primo senza materiali tossici, senza essere fabbricato da bambini o da disgraziati ridotti alla fame

Il primo che non è né una cineseria né americano

Il primo fabbricato da un’impresa sociale con progetti, percorsi e bilanci sociali/solidali.

Costa, ma è eccezionale, anzi sono due smartphyone, avendo due Sim, è ultraresistente e sta diventando un successo mondiale poiché è l’unico che ha una storia etica (che comunque fa profitto), un bel design di impronta europea e non asiatica, né americana.  Ha 32 GB estendibili a 64 con una scheda SD. Se volete altre informazioni ecco il sito: www.shop.fairphone.com. I giovani progettisti chiedono attraverso i social network non l’acquisto del loro cellulare –è sottinteso- ma soprattutto la diffusione di un modo di progettare, produrre e vendere nel rispetto dell’ambiente, di chi lavora e di chi lo usa. GreenPeace e iFixit (sito Usa per le riparazioni) lo hanno eletto quale unico smartphone totalmente riparabile in ogni sua parte, in una classifica che vi invito a vedere dove tablet, pc portatili e smartphone vengono analizzati dal punto di vista della loro riparabilità. E dove si affronta finalmente il discorso molto delicato della obsolescenza programmata. Da questa classifica le multinazionali escono male, alcune molto male. E Fairphone è unico da ogni punto di vista, ed è per questo che scriverne e parlarne è un impegno etico. fatelo anche voi, vi sentirete meglio, dopo….

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>