Irinox che successo di vendite in Usa!

Italy - Veneto

Dopo i grandi successi delle cucine italiane (le vogliono le star di Hollywood e i giovani della New York che conta), di Eataly che prima di tutto è un modo di vivere il bel cibo italiano prima ancora di essere una show room del food, e dopo i traguardi raggiunti dai piccoli raffinatissimi costruttori emiliani di cucine tutte smalti e ottoni, rame e acciaio inox, ai primi posti nelle vendite delle cucine di lusso in America, ecco che anche la tecnologia italiana, quella digitale e non semplicemente quella tradizionale, arriva negli Stati Uniti con la più sofisticata filiera per la conservazione e la cottura domestiche, quella della veneta Irinox, qualcosa di davvero speciale nel panorama produttivo nazionale. Dopo il debutto a Eurocucina 2016 della serie completa di abbattitori di temperatura e di cottura lenta in sottovuoto, Fresco, il primo abbattitore italiano di temperatura per uso domestico a libera installazione, viene oggi presentato ufficialmente nello spazio Ambasciata del Gusto di Abbiategrasso.

Sempre più forti in Usa

Ma la consacrazione ufficiale di questa filiera professionale e per la casa -Irinox fornisce le attrezzature per le cucine dei grandi chef -è arrivata dal mondo della tecnologia per eccellenza, quella di Internet perché le multinazionali del web, da Google a Yahoo, da Linkedin ad AmazonFresh, hanno adottato gli abbattitori professionali italiani di Irinox. “Nei primi sei mesi del 2016-ha dichiarato Katia Da Ros, Ad e vicepresidente della società-abbiamo registrato negli Stati Uniti una crescita del fatturato del 54% che ci rafforza nella ricerca di un obiettivo importante, diventare leader in tutto il mondo”. L’ultima consistente commessa di abbattitori è arrivata da AmazonFresh, il servizio a domicilio di vendita di frutta, verdure e precotti tramite la sua piattaforma di commercio on line. Ed è arrivata dopo che Google e Yahoo avevano acquistato per le loro sedi di New York, Chicago e San Francisco i prodotti Irinox e Linkedin ha comprato per sfornare 17mila pasti al giorno senza sprechi e con gusto, nella sua sede di Mountain View.

Perché l’abbattitore made in Italy?

Fresco, portando fuori dall’ambito strettamente professionale le migliori tecnologie per la conservazione dei cibi ( abbassa le temperature degli alimenti impedendo così la proliferazione batterica e mantenendoi sapori e i principi nutritivi), diffonde tra i consumatori i segreti di un’alimentazione sana ma anche più saporita. E soprattutto sta insegnando con straordinari risultati agli americani, notoriamente propensi agli sprechi di ogni genere, che conservando in modo ottimale cibi cotti e crudi (con il sottovuoto) è possibile salvare gran parte delle provviste e anche mangiare meglio, molto meglio. E’ difficile che la cucina cosiddetta “sana” sia sempre saporita e gustosa ma usando in casa le versioni domestiche di apparecchi professionali di Irinox è possibile realizzare questo risultato. Fresco per esempio oltre ad abbattere rapidamente la temperatura del cibo appena cotto cucina con il caldo lento e. unico, ha 7 funzioni innovative; abbatte, surgela, raffredda bevande, cucina a bassa temperatura, rigenera piatti pronti, scongela e lievita naturalmente.

Come conservare i cibi 5 volte di più

Con Zero, il primo apparecchio domestico per creare il sottovuoto come nelle cucine professionali, raggiunge un livello di zero assoluto così da garantire una conservazione costante per un periodo 5 volte più lungo; la vasca interna è disegnata in modo da ospitare contenitori in acciaio per cotture sottovuoto. Tutto ciò, associato all’abbattimento rapido della temperatura, crea un ambiente ideale per tenere molto molto basso il livello dei batteri, che prosperano e si moltiplicano tra i 7-10 gradi e i 40 circa. E poi, con il sottovuoto l’ossigeno causa primaria dell’ossidazione e del degrado rapido degli alimenti, viene eliminato. Questa catena ideale del cibo sano e saporito favorisce non solo un buon uso delle provviste, limitando gli sprechi, ma finalmente aiuta chi deve seguire diete solitamente insipide perché prive di sapori e di profumi. Basta assaggiare un pesce o una bistecca cotti in sottovuoto a temperature basse (ma sempre senza batteri!) e condito con pochissimo olio per rendersi conto della differenza che c’è rispetto agli scipiti piatti di una dieta con conservazioni e cotture tradizionali.

Share Button

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>