Tira una brutta aria per gli smartphone, li salverà Black Friday?

Arriva un Black Friday con relativa settimana all’insegna dello shopping sfrenato con aumento a due cifre che però non salverà l’elettronica di consumo per quanto riguarda le vendite 2019. GFK ha puntualmente reso noto che i primi nove mesi si sono chiusi con un -1,0 per cento dopo un primo semestre stabile. Il peggioramento è espresso in valore e questo significa che da anni ormai assistiamo a erosioni costanti, crescenti e preoccupanti del valore di prodotti di qualità mentre i prezzi di quelli di bassa e media fascia sono in crollo inarrestabile. E di conseguenza i retailer dovrebbero riflettere su una politica di promozioni senza interruzione, nell’inutile inseguimento dell’ e-commerce. I margini sono sempre più stretti, i negozi continuano a chiudere. Se guardiamo in dettaglio i primi nove mesi delle analisi sempre molto precise e puntuali di GFK, dobbiamo concludere che sono andati decisamente male per l’intero comparto del bruno e delle telecm: -6,7 per cento per audio-video, -7,3 per la fotografia, -0,5 per l’informatica e le apparecchiature per ufficio. Quanto alla telefonia, c’è un -3,8 per cento inquietante che si innesta in un generale calo del settore anche in altri paesi; l’acquisto di uno smartphone è molto appagante e per nulla, sino a qualche mese fa, si voleva rinunciarvi. Ora –e non solo per questioni economiche-la tendenza è invertita per un comparto che con un 38,2 per cento, è ipiù consistente per fatturato dell’intera tecnologia domestica e personale. A contenere il crollo generale sono state le eccellenti vendite del condizionamento e riscaldamento (+38,3 per cento), il +7,8 dei piccoli elettrodomestici e il +2,1 per cento dei Majap che pesa ormai quasi il 15 per cento del mercato. Mentre il canale online, che rappresenta il 16,1 per cento, sale con un +14,5 per cento delle vendite. Tra i rivenditori sono le grandi e piccole superfici specializzate a crescere con un +2 per cento seguite dai mass merchandiser con un +1,9 per cento. In definitiva i grandi elettrodomestici salvano i bilanci del retail, e l’hanno ben capito, dopo anni di folli promozioni, i rivenditori perché si sono moltiplicate le promozioni del “bianco” regalando, in pratica e in cambio, un tv, uno smartphone o un pc. Accadeva di solito l’inverso. La cara, vecchia levatrice o la scintillante lavastoviglie valgono ben di più di un tv o di uno smartphpne ormai commodity banalizzati, tutti molto molto simili.

Share Button

Lascia un commento